clicca sulla foto per vedere il video

sabato 10 giugno 2017

Be-On a Fekat Circus Experience


Be-on
a Fekat Circus Experience

Un tempo gli uomini erano liberi.
Un tempo potevano esprimere la loro arte attraverso un corpo forte e straordinario.
Ma qualcosa è cambiato.
Be-on in lingua amaric significa “se fosse”.
Se fosse successo che qualcuno gli avesse tolto la libertà? Se fossero costretti ai lavori forzati e avessero dimenticato il valore prezioso dell'arte?
Certe cose non si dimenticano. Mancano, bruciano e tornano più forti che mai. Se fosse la fuga la via di salvezza, se fosse il battito d'ali di una farfalla a far riemergere quella vita perduta..
L'unica certezza è che la passione porta gli esseri umani a esprimersi nella maniera più esemplare e pura possibile, porta a riflettere onestamente su ciò che ci rende unici.
Ognuno di noi è nato con un talento e una vocazione.

..e se la loro vocazione fosse quella di ripartire, costruire un nuovo circo?

Discipline circensi
cubo, cyr wheel, hula hoop, giocoleria, foot juggling,
equilibrismo, acrobatica, piramidi umane, danza
Durata dello spettacolo
30 minuti
Genere
Nouveau Cirque
Produzione ed interpretazione
Fekat Circus (Etiopia)
Distribuzione Italia
Daniele Di Fronzo
Regia
Clio Abbate
Direzione Tecnica
Andrea Bondi 


martedì 19 aprile 2016

Nel Mondo del SignorMegaRuscone





Spettacolo di Teatro Ragazzi

Questa è la favola del Signor MegaRuscone, il custode di una discarica. Un giorno, per caso o per magia, due sorelline arrivano in questo luogo e sentono qualcuno piangere disperato. Incontrano così il Signor MegaRuscone, triste perchè la sua discarica è disordinata e sporca. Le bambine decidono di aiutare il custode a rimettere l'immondizia a posto, impareranno a riconoscere i materiali e a differenziare i rifiuti. Attraverseranno il bosco del vetro, il mare di carta, il sole della plastica e la montagna dell'organico arrivando a scoprire il Tesoro Nascosto del Signor MegaRuscone, un piccolo scrigno con giocattoli realizzati con materiali di recupero. Al termine di questa strampalata avventura le sorelline vengono incoronate e ricevono una missione: insegnare ai propri amici ad amare e rispettare l'ambiente

Testo e Regia di Clio Abbate

giovedì 14 gennaio 2016

Corso di Lettura Espressiva






















Laboratorio di Lettura espressiva

1 ° Livello
condotto da Clio Abbate



4 incontri dalle 16:00 alle 18:30 + reading finale
Sabato 6, 13, 20 e 27 febbraio 2016
Reading sabato 5 marzo 2016



La Lettura Espressiva è una finestra su un mondo di immagini, colori e storie che riescono a emergere dalla fantasia del lettore e toccare chi ascolta. E' come trasformare le lettere in un piccolo film. Non è più ascoltare "una persona che legge", è ascoltare una storia come se fosse reale e raccontata per la prima volta in quel momento.  
Leggere deve essere un piacere. Spesso ci imbarazza farlo a voce alta, la nostra voce ci suona piatta o addirittura innaturale. Questo percorso propone la tecnica di base che serve per dare un carattere al testo. Il ritmo, il respiro, la chiarezza della parola donano uno spessore a ciò che si legge, indipendentemente dal genere letterario. 

Per info e costi:
clioabbate@libero.it 
iscrizioni entro Lunedì 25 Gennaio 2016



domenica 30 agosto 2015

SPETTACOLO TEATRALE

"OSTERIA DEL BATTIFERRO"
...i racconti del tavolino
con Eugenio Maria Bortolini, Lorenzo Ansaloni e Clio Abbate

martedì 1 settembre ore 21.00 



sabato 29 agosto 2015

Amore Criminale




Foto dal set..
ringraziando i miei colleghi e la regista!






La puntata andrà in onda su RAI 3 il 21 settembre alle ore 21.00

giovedì 11 settembre 2014

27 Settembre FoodPorn inUtile Vernissage




La mostra collettiva #foodporninUTILE, alle Torri dell’Acqua di Budrio (BO) dal 27 settembre al 26 ottobre prossimi, è una riflessione sull’ossessione contemporanea per il cibo, sulla sua spettacolarizzazione e sull’invasione senza precedenti di immagini di food nei media e sui social network.


34 milioni sono, ad oggi, le immagini condivise su Instagram con l’hashtag #foodporntermine coniato negli anni Ottanta dalla critica femminista Rosaline Coward e che oggi descrive la presentazione glamour, spettacolarizzata e provocatoria del cibo sui media.


Un vero e proprio fenomeno di costume e sociale che gli undici artisti del gruppo degli inUTILI, movimento d’arte e di pensiero, scelgono di svelare nelle sue contraddizioni e nei suoi eccessi con occhio ironico, dissacratorio e leggero.


Un mese di installazioni, pittura, fotografia, scutura, performances teatrali e convegni a tema food nella splendida cornice delle Torri dell’Acqua di Budrio


Una mostra teaser, un work in progress di cui verranno svelate le multiformi anime nei prossimi appuntamenti, a Bologna in occasione di ArteFiera 2015 e al grande evento dell’Expo milanese.



Performances "doppio zero"
https://youtu.be/6Bqe4LCTA3I

giovedì 20 febbraio 2014

Sakura Falls - A Porno Teo Splatter






È desolante il sesto e perduto atto dell'Otello di Shakespeare: all'inferno. I dannati avanzano, ognuno corroso dal suo Male. Ma se invece Otello decidesse di ribellarsi ai soprusi dei demoni che lo torturano? E se Desdemona scendesse fin laggiù, rinunciando alla Santità e infrangendo le Leggi Divine pur di rimanere al fianco del suo amato?
Non importa che questo sia un sogno, una messinscena, l'opera di un regista crudele e del suo esercito di schiavi. Il Male dilaga e un intrigo guida la notte delle prove generali verso l'autodistruzione. La primadonna, il primattore, i figuranti, le danzatrici, il coro, i servi di scena, il regista, tutti stanotte pagheranno per la perdita della loro innocenza.
Amore, Tradimenti, Morte, Ribellione, un'esplosione di simboli forme e stili tra oriente e occidente, una cascata di petali di fiore di ciliegio. Sakura Falls, a Porno Teo Splatter.

Sakura Falls - Porno Teo Splatter
di Luca Forestani

Massimiliano Briarava, regia
Clio Abbate, direzione di allestimento
Federica d'Abramo, costumi / Jacopo Dronio, disegni / Marco Biasetti, musiche / Fedra Boscaro, Marco Gigliotti, luci / Giulia Basalini, scene / Andrea Zanotti, maschere / Riccardo Bigazzi, calligrafie

con:
Valeria Billi, Giulia Bonfiglioli, Lisa Cabiddu, Rossella Cabiddu, Tommaso Coppola, Paolo Cupido, Luca Forestani, Alberto Furlini, Paolo Gorgoni, Flavia Gramaccioni, Nicole Guerzoni, Cecilia Lorenzetti, Pietro Piva, Irma Ridolfini, Michele Zaccaria